giovedì 23 luglio 2015

Slow Food Valley - sala civica Bizzozero PR lunedì 03 agosto

Le immagini e le parole di Andrea Greci e Antonio Rinaldi faranno compiere un piccolo ed emozionante viaggio lungo l’Appennino, facendo scoprire o riscoprire angoli noti e luoghi insoliti del crinale tosco-emiliano. Un intenso percorso nelle quattro stagioni della natura, scandito dai colori, dai silenzi e dai panorami di queste piccole grandi montagne, straordinario scrigno di biodiversità, così vicine ma non sempre vissute ed esplorate come meriterebbero.

La condotta Slow Food di Parma offre a tutti i partecipanti una fresca bicchierata con i sapori dell'Appennino!

Slow Food Valley - Parco Cittadella PR domenica 02 agosto

Street Food, Comunità di Terra Madre, Presidi Slow Food, Agricoltura Familiare, Associazioni e Laboratori creativi/didattici per grandi e piccini (tutti gratuiti!), Vino, Birra, Gelati e Caffè, Assaggi e Degustazioni, Aziende e Prodotti di "Parma nel Cuore del Gusto", Attività all'aperto all'ombra del Parco Cittadella.
#slowfoodvalley continua il Cammino...

venerdì 3 luglio 2015

Slow Food Parma aderisce alla manifestazione #NessunDorma contro l'ampliamento dell'Inceneritore


Parma 01/07/2015
Slow Food Parma aderisce alla manifestazione “Nessun Dorma” contro la richiesta di ampliamento dell'inceneritore di Parma, per ribadire la sua posizione contraria all'incenerimento dei rifiuti.
I nostri volontari stanno preparando le osservazioni da depositare nelle modalità e termini di legge previsti, le quali non entreranno in specifici dettagli tecnici ma verteranno sulle "opportunità" e "peculiarità" del nostro territorio nonché sulle conclusioni dello studio Moniter commissionato dalla Regione Emilia Romagna, al quale abbiamo assistito alla sua presentazione nel dicembre 2011 a Bologna.
Conclusioni che parlavano di "precauzione" e di "politiche di gestione dei rifiuti che non creino ulteriore domanda di incenerimento" con l'intervento del rappresentante dell'Oms, che parlando del principio di precauzione chiedeva che venissero presi in considerazione dai futuri studi gli effetti delle nanopolveri e consigliava di non realizzare nuovi inceneritori in Regione.
Si diffonde sempre di più la presa di coscienza e l'urgenza di dover intervenire per modificare un modello di consumo che sta dimostrando sempre più i propri limiti, non "solo" sull'ambiente e sui delicati equilibri dell'unico pianeta che abbiamo a disposizione, ma anche sulle sue capacità di creare benessere diffuso.
La raccolta differenziata, con tutte le sue (presunte?) difficoltà è solo il primo passo verso quello che dovrà essere il vero obiettivo da raggiungere, quello di ridurre drasticamente alla fonte la produzione e "l'acquisto" di rifiuti. E non sarà altro che un tassello di quanto dovremo fare per ridurre la nostra impronta ecologica consentendoci così di contrastare e mitigare i Cambiamenti Climatici.
Cambiare le proprie piccole e quotidiane abitudini può sembrare inizialmente difficile, ma può essere d'aiuto provare ad anteporre il Noi all'Io, fare una bella passeggiata a piedi nudi sull'erba, ristabilire il contatto con la Terra Madre e volgere lo sguardo al futuro.
Basta poco per rendersi conto che solo con la Bioeconomia abbiamo una possibilità per mantenere e migliorare il proprio benessere, diffondendolo e condividendolo.
Ampliare e saturare le capacità di incenerimento, come previsto dallo sblocca Italia, risponde a legittimi obiettivi aziendali e tenta di rilanciare “questa” economia di cui anche il Santo Padre si è recentemente occupato, ma a nostro avviso non rispetta e valorizza le peculiarità e opportunità del territorio. Nemmeno se l'aumento delle emissioni previste in seguito all'ampliamento manterrà comunque i valori entro i limiti di legge consentiti (e ci mancherebbe!).
Il manifesto Slow Food Valley che promuoviamo ogni prima domenica del mese in Cittadella (da maggio a ottobre in concomitanza con l'Expo) e gli approfondimenti dei lunedì sera alla sala civica Bizzozero, vanno in tutt'altra direzione.

Il manifesto è scaricabile dal sito http://www.slowfoodvalley.com/

lunedì 29 giugno 2015

Slow Food Valley e i Beni Comuni : Biodiversità, Acqua, Aria, Suolo, Paesaggio... e per difendere i beni comuni occorre anche gestire correttamente i Rifiuti!

‪#‎slowfoodvalley‬ e i Beni Comuni con MAURIZIO PALLANTE come moderatore. Ne parliamo lunedì 06 luglio alle ore 21.00 alla sala civica Bizzozero, via Bizzozero Parma
" Biodiversità, Acqua, Aria, Suolo, Paesaggio... e per difendere i beni comuni occorre anche gestire correttamente i rifiuti! "
intervengono l'Assessore all'ambiente di Parma GABRIELE FOLLI, il Presidente WWF Parma ROLANDO CERVI, il Presidente GCR e medico Isde MANRICO GUERRA, il coordinatore provinciale del forum sull'acqua e Ricercatore Università di Parma dott. ANTONIO BODINI, l'agricoltore e coltivatore di frutti antichi TINO SORINO.
Continua il Cammino... della #slowfoodvalley che nei mesi di Expo porta e parla di Agricoltura Familiare in Città.


Slow Food Valley - Parco Cittadella

Tutti in Cittadella domenica 05 luglio per una rilassante giornata all'aria aperta nel verde parco con i volontari Slow Food Parma, degustando i prodotti dei produttori, incontrando le associazioni e gli artigiani, partecipando ai laboratori gratuiti.
Mostra pomologica con 30 varietà di Mirtilli a cura di Francesco Casalini
Esposizione filati di Pecora Cornigliese a cura di Carla Campanini
Passeggiate con gli amici Asini di Asineria Aria-Aperta
Frutta fresca, meloni, e tante degustazioni
Continua il Cammino... della ‪#‎slowfoodvalley‬ che nei mesi di Expo porta e parla di Agricoltura Familiare in Città.


mercoledì 10 giugno 2015

Legalità e Comunità, sabato 13 giugno ore 21.00 al Festival della Lentezza - presente il ns Segretario Generale Daniele Buttignol

Sabato 13 giugno ore 20 - 1° cortile Reggia di Colorno

Legalità e Comunità
http://lentezza.org/eventi/legalita-e-comunita/
...per cambiare le cose dobbiamo cambiare noi... Una riflessione sulla corruzione in Italia e sul buon esempio, con il nostro Segretario Generale di Slow Food Italia Daniele Buttignol​


lunedì 8 giugno 2015

Mercato della Terra di Colorno anticipa di una domenica per partecipare al Festival della Lentezza - Reggia di Colorno, 2° cortile interno

Dopo il successo confermato con la sua nutrita rappresentanza alla “Slow Food Valley, un Ritrovo per un Cammino...” il Mercato della Terra di Colorno informa i suoi appassionati clienti che parteciperà al Festival della Lentezza, anticipando così di una settimana il suo tradizionale svolgimento e prolungando l'orario fino a sera.
Il Mercato della Terra si svolgerà nel secondo cortile della Reggia di Colorno domenica 14 giugno dalle 10.00 alle 18.30/19.00, in chiusura dei tre giorni del Festival della Lentezza, la festa dell'Associazione dei Comuni Virtuosi che presenta un ricco e interessante programma consultabile sulla pagina https://www.facebook.com/festivalentezza
Tre giorni in qui il tempo scorrerà diversamente dal solito” recita lo slogan del Festival che ben si sposa con il tradizionale cartello all'ingresso del Mercato che ricorda “al Mercato della Terra si fa la spesa con calma e con rispetto”... rispetto del lavoro, del cibo, dell'Ambiente e della Biodiversità, sempre ben rappresentata. L'elenco completo delle aziende presenti si trova sulla pagina https://www.facebook.com/slowfoodpr

E ricorda, Porta la Sporta!

Ed insieme al Mercato della Terra saranno presenti ulteriori 10 Presidi Slow Food provenienti dai Comuni Virtuosi.